Protesi dentale fissata su impianto Eagle Grid

Il nuovo protocollo implantare Eagle Grid permette il fissaggio della protesi dentale anche per i casi più complessi

La protesi dentale anche con atrofia ossea

Finalmente ora è possibile inserire la protesi dentale grazie all’impianto costituito da una struttura metallica (griglia) in titanio, personalizzata per ciascun paziente, che si appoggia sull’osso mascellare o mandibolare e viene fissata con viti da sintesi.

Inserire la protesi dentale fissa è il sogno di tutti coloro che hanno perso uno o più denti.

Questa nuova tecnica implantologica ha caratteristiche diverse da qualunque altra che la rendono universale e adatta a chiunque: non si tratta di una promessa vuota, ma di un prodotto studiato su misura per ciascuna condizione clinica e non standardizzato.

Infatti, poiché tutti dispongono di osso mascellare e mandibolare sufficiente – a differenza dell’osso dentale che può essere consumato per varie ragioni – l’impianto dentale Eagle Grid e la relativa protesi dentale sono sempre applicabili.

L’anamnesi non è più una sentenza

Fino ad oggi era necessario disporre di osso sufficiente per poter mettere impianti e protesi dentali ed i casi in cui questo non è stato considerato possibile sono moltissimi.

Chiedere più pareri medici, sperare che qualche luminare fosse in grado di fare ciò che altri decretavano impossibile è la storia di molti pazienti che a lungo hanno sperato di poter avere nuovamente denti fissi.

Con questo nuovo brevetto non è più necessario sperare nella ricostruzione tramite innesto dentale o altro.

Dai diversi esami effettuati è sempre identificabile la modalità con la quale applicare l’impianto Eagle Grid su cui fissare la protesi dentale.

Grazie a questi esami il dentista specializzato in implantologia può progettare la struttura da fare realizzare su misura mediante appositi macchinari di altissima precisione.

Prima della protesi dentale: la progettazione dell’impianto

Griglia personalizzata Eagle Grid

Il titanio rappresenta ormai da anni il metallo per eccellenza in implantologia, per le caratteristiche di biocompatibilità con l’osso e per la pressoché assenza di fenomeni di allergia.

L’impianto dentale che forma la griglia è personalizzato: è cioè costruito avendo come stampo l’osso residuo in bocca al paziente.

La progettazione e la produzione dell’impianto a cui verrà fissata la protesi è gestita da uno staff composto da ingegneri biomedici, medici specialistici, odontotecnici ed esperti informatici, per raggiungere il massimo della precisione con professionalità in ogni fase di lavorazione.

Soluzione meccanica per atrofia ossea

L’Eaglegrid può risolvere casi di totale mancanza dentale mascellare o mandibolare o ripristinare i denti in isolati settori della bocca che ne sono privi.

Una volta appoggiato intimamente all’osso l’impianto dentale viene fissato con viti in titanio che nel tempo si osteointegreranno alla stregua di piccoli minimpianti.

Eaglegrid non necessita di osteointegrazione in quanto la sua ritenzione è meccanica e quindi consente il carico immediato.

Grazie ad questa soluzione è possibile usare da subito una protesi dentale provvisoria sui monconi della griglia.

griglia sottoperiostale milano
denti fissi subito milano

Dagli esami alla protesi dentale: ecco la procedura

1. Esami preliminari

Dopo aver eseguito una Rx panoramica delle arcate dentarie, si procede alla rilevazione delle impronte della bocca del paziente.

Successivamente un laboratorio specializzato procederà al confezionamento di una mascherina radiologica da indossare durante l’esame tomografico ( TAC o Cone Beam).

La mascherina in resina trasparente, riporterà la dentatura che si vuole ricostruire al termine dell’intervento.

2. Progettazione della protesi dentale

Le immagini TAC vengono inviate ad un centro di elaborazione che provvede alla progettazione in CAD CAM (virtuale su computer) dell’impianto Eagle Grid.

Successivamente la griglia Eagle Grid verrà poi prodotta in modo personalizzato a seconda delle caratteristiche richieste per ogni paziente.

3. Realizzazione della griglia

Un’apparecchiatura altamente tecnologica (laser melting), sfruttando un raggio laser ad alta intensità, sinterizza la polvere di titanio in strati successivi, costruendo una struttura tridimensionale: la Eagle Grid.

4. Inserimento dell’Eagle Grid

In anestesia locale o con una sedazione cosciente, in studio dentistico, si provvede allo scollamento della gengiva con esposizione dell’osso e al posizionamento dell’impianto su cui verrà fissata successivamente la protesi dentale.

La Eagle Grid verrà fissata mediante viti di osteosintesi (le stesse usate in Ortopedia e in Traumatologia).

Dopo aver eseguito le suture, al paziente,  viene consegnata subito una prima protesi dentale provvisoria in resina che garantisce la masticazione e la perfetta guarigione delle gengive.

5. Inserimento della protesi dentale definitiva

Dopo 3/4 mesi, stabilizzata la griglia e i tessuti coinvolti, si procede alla produzione e all’inserimento nella bocca del paziente della protesi dentale fissa definitiva.

denti fissi subito alessandria
titanio laser melting milano
grave atrofia mascellare milano
grave atrofia mandibolare milano
implantologia iuxta ossea milano
eagle grid milano