apparecchio ortodontico bambini

Apparecchio ortodontico: tipologie ed evoluzioni

  • E4Gle_Gr1D
  • 20 Febbraio 2019

apparecchio ortodontico stellineL’apparecchio ortodontico è un dispositivo medico specifico del settore dell’ortodonzia grazie al quale si possono correggere malposizioni dentarie in generale e anche sistemare difetti di occlusione; in quest’ultimo caso il ramo che se ne occupa è l’ortognatodonzia.

Tipologie di apparecchio ortodontico

Esistono due tipi di apparecchio ortodontico:

  • mobile – il classico apparecchio
  • fisso – le cosiddette stelline che si incollano ai denti.

La scelta del tipo di trattamento relativa alle due tipologie di apparecchio ortodontico segue una logica legata alla crescita.

Apparecchio mobile

Nella dentizione da latte e in quella mista (quindi dai 7/8 anni fino ai 12/14 anni) si interviene mediante apparecchi mobili che guidano la crescita delle ossa mascellari e si tratta di fatto di ortopedia mascellare.

Apparecchio fisso

L’apparecchio fisso è utilizzato a partire dall’età adolescenziale in avanti e prevede l’applicazione di attacchi metallici ad una porzione esterna dei denti.

Questi attacchi, coinvolti trasversalmente da un filo ortodontico, consentono di agire sulla posizione tridimensionale dei singoli denti potendo anche variare i parametri di masticazione.

Evoluzione dell’ortodonzia

apparecchio ortodontico bambiniApparecchi ortodontici del passato

Nel passato si è fatto uso di apparecchi ortodontici che oggi potrebbero essere tranquillamente classificati come veri e propri strumenti di tortura.

Chi non ha mai sentito parlare del cosiddetto baffo o della mentoniera?… Per non parlare della maschera facciale

Questi dispositivi erano frutto di scuole di pensiero che non tenevano conto dei fattori legati alla crescita e di fatto non portavano alcun risultato anzi, potevano essere dannosi ai pazienti che li portavano.

Pratiche ortodontiche obsolete

Altro grosso capitolo che oggi ha perso decisamente significato è la pratica adottata per anni da professionisti che prevedeva l’estrazione di elementi dentari sani al fine di recuperare spazio per allineare gli altri.

I pazienti venivano quindi mutilati mediante estrazioni multiple per raggiungere un obiettivo che adesso è perseguibile sempre senza estrazioni.

Oggi, la filosofia dominante è fortunatamente cambiata, anche se, purtroppo, assistiamo ancora a professionisti poco aggiornati che si accaniscono nell’utilizzo di apparecchi ortodontici obsoleti.

Un esempio ne è il disgiuntore palatale dell’età evolutiva che determina l’apertura trasversa forzata della sutura ossea del palato; procedimento discutibile poiché possibile causa di diversi effetti collaterali.

L’ortodonzia oggi

L’ortodonzia permette il raggiungimento di un obiettivo mediante tecniche diverse: oggi il pensiero dominante è l’utilizzo di forze leggere, anche in ortodonzia mobile.

Infatti, oltre ad essere meglio tollerate e meno fastidiose per il paziente, tali approcci permettono il raggiungimento del risultato in tempi decisamente più contenuti.

apparecchio ortodontico fissoApparecchio ortodontico ed estetica

Quando è necessario utilizzare un apparecchio ortodontico uno degli aspetti più critici da affrontare per i pazienti è da sempre il fattore estetico.

Sia gli adulti che gli adolescenti spesso rifiutano il trattamento solo per non mostrare i denti ingabbiati da strutture metalliche.

Apparecchio fisso trasparente

Si è parzialmente ovviato al problema dell’estetica utilizzando attacchi ortodontici in ceramica o trasparenti poiché hanno un basso impatto estetico.

Si è arrivati anche ad impiegare l’ortodonzia nel lato linguale della bocca, potendo così evitare completamente di esporre il metallo.

Apparecchio denti invisibile mobile: Invisalign

Da qualche anno, solo però per determinare malocclusioni, si possono usare delle mascherine trasparenti dette positioner che, in una sequenza predeterminata, garantiscono la possibilità di agire ortodonticamente.

L’unica avvertenza è che devono essere portate per 22 ore al giorno.

L’ortodonzia è un settore affascinante ma non può purtroppo prescindere dalla collaborazione del paziente!

Nessun Commento

Lascia un commento